Eccoci con un nuovo articolo sul blog di Bliss Pets.

Questo articolo nasce in risposta alla dilagante disinformazione sul trasporto di animali domestici in volo scatenata da persone poco informate sulla regolamentazione per il trasporto di animali in aereo.

L’articolo servirà proprio per chiarire tutte le opzioni che ha (o non ha) una persona che decide di far viaggiare con se il proprio Pet in aereo.

Devi sapere che i voli aerei possono essere organizzati in due grandi modi:

  • Voli accompagnati
  • Voli non accompagnati.

Nel primo caso l’animale può viaggiare con il proprio papà o mamma nella cabina passeggeri o come eccesso bagaglio. 

I voli passeggeri, tuttavia, non riescono a contenere un numero di animali sufficienti per il viaggio. Ogni aereo ha un numero di posti sia in cabina che in stiva limitato. Inoltre i tempi per organizzare il viaggio sono spesso molto ristretti.

Proprio per questo motivo è necessario interfacciarsi a un’agenzia specializzata che sappia organizzare nei tempi previsti e nel rispetto delle procedure e regolamentazioni il viaggio del tuo animale!

Nel secondo caso viaggia come special cargo in voli non accompagnati.  Questi voli, di cui Bliss Pets è specializzata, nascono proprio per far viaggiare animali domestici. I vantaggi, rispetto ai voli “tradizionali”, sono:

  1. L’animale viaggia in una stiva alle stesse temperature della cabina passeggeri
  2. Il capitano di bordo verifica in ogni momento i parametri della cabina
  3. Si tratta dell’unica soluzione per far viaggiare il tuo animale oltre l’Europa.

Puoi approfondire maggiormente in questo articolo. 

Quale animale può viaggiare nella cabina passeggeri con i propri genitori?

Solamente l’animale di piccola taglia che, insieme ad un trasportino adeguato, non superi un peso massimo di 8 KG. Inoltre, questo aspetto dipende molto da compagnia a compagnia. Non viene concessa questa possibilità nelle low cost.

Per far viaggiare cani e gatti in cabina è necessario un trasportino richiedibile in materiale morbido. Una volta a bordo, il trasportino con l’animale al suo interno – stando alle regolamentazioni ufficiali delle compagnie aeree – deve essere collocato sotto il sedile anteriore del passeggero.

Qualora questo non fosse possibile è invece necessario che l’animale venga assicurato con un guinzaglio alla cintura di sicurezza del proprio genitore e restare all’interno del trasportino. 

Cosa non è possibile fare in volo col proprio animale domestico?

E’ assolutamente vietato tenere un cane o gatto in braccio durante il volo aereo o lasciarlo slegato o fuori il trasportino. Le regolamentazioni delle compagnie aeree nascono proprio per evitare incidenti durante il volo.

L’animale potrebbe allontanarsi, farsi male durante il volo ecc. Quindi, come per i passeggeri, deve rimanere nella propria postazione.

Purtroppo su internet girano alcune foto scattate di nascosto da alcuni passeggeri, con nomi e cognomi palesemente falsi che nascono per creare disinformazione su questo tema.

Risulta fondamentale sempre avere la certezza oggettiva che