Consigli e informazioni utili per andare in Spagna con il cane

Stai pianificando un viaggio in Spagna e vuoi conoscere le regole da rispettare, così come le mete da scoprire con il tuo cane? Leggi il nostro articolo!

A chi non piacerebbe portare in vacanza il proprio amico a quattro zampe, per vivere con lui momenti indimenticabili, esplorare nuovi posti e conoscere nuove culture?

Stai pensando ad una meta calda ma non troppo, accogliente, anzi “caliente”, in cui poterti sbizzarrire con le esperienze più disparate? Tra natura, città e mare, perché non scegliere la Spagna per andare in vacanza con il cane?

Consigli prima della partenza

Ecco alcuni consigli che ti aiuteranno a superare la prima fase del viaggio: l’organizzazione.

Prima di tutto, qualsiasi sia il mezzo con cui vorrai andare in Spagna con il cane, è fondamentale informarsi e prestare attenzione alla normativa vigente. Gli animali sono ammessi solo se accompagnati dai padroni e devono essere categoricamente identificati. Non dimenticare che il certificato sanitario di accompagnamento deve essere presentato anche in versione spagnola.

Viaggi in aereo? Controlla in anticipo se la compagnia aerea consente il trasporto di animali domestici a bordo e se questi possono volare in cabina oppure in stiva.

Preparati al viaggio cercando di recuperare tutte le informazioni in anticipo, molto spesso i tempi di rilascio di alcuni documenti sono lunghi e non puoi rischiare di arrivare all’ultimo.

Aiuta il tuo compagno di viaggio a familiarizzare con il trasportino e assicurati che quello che hai acquistato sia idoneo alle sue necessità, così come alle dimensioni e ai criteri richieste dalla compagnia aerea.

Portare il cane in Spagna: cosa serve?

Per entrare in Spagna con il cane, il tuo amico a quattro zampe dovrà essere accompagnato da un paio di documenti fondamentali:

  • Microchip o tatuaggio identificativo chiaramente leggibile;
  • Passaporto europeo per animali domestici che comprende: informazioni riguardanti il microchip o il numero di serie del tatuaggio, data della vaccinazione contro la rabbia e altri dati clinici. Ovviamente, si inseriscono nome e indirizzo del proprietario, così come l’indirizzo e la firma del veterinario che rilascia la documentazione;
  • Vaccinazione antirabbica somministrata: ricordiamo che il passaporto può essere rilasciato una volta trascorsi i 21 giorni dalla somministrazione del vaccino contro la rabbia.

Hai più di un cane e vorresti portarli tutti insieme a te? C’è una piccola regola alla quale dovrai attenerti: in Spagna non puoi viaggiare con più di cinque animali. In caso contrario, si tratterebbe di importazione con finalità commerciali e si dovrebbero seguire le normative UE vigenti in casi di questo genere.
Tale norma trova un’eccezione solo se i cani in Spagna entrano per partecipare a mostre o fiere.

Portare cani in Spagna: sì o no?

Sappiamo che la Spagna è un paese magnifico, dalle abitudini e dal carattere non distante da quelli italiani. Non ci sono zone, cittadine o regioni in cui non ci siano attrazioni di carattere storico e artistico e panorami spettacolari, a questo punto l’unica domanda che dobbiamo porci è: gli animali in Spagna sono ammessi nei posti pubblici?

Ci sono in merito opinioni contrastanti fra loro. C’è chi dice che l’accoglienza a chi viaggia con i cani non sia delle migliori, chi afferma che il fenomeno del randagismo è una problematica che interessa l’intero Paese, altri ancora, invece, lamentano che in determinate località, come Ibiza o Alicante per esempio, non è possibile accedere nei bar in compagnia del proprio amico a quattro zampe.

In realtà la tendenza pet friendly sta via via spopolando un po’ dappertutto, facendo sì che anche in Spagna gli animali che viaggiano con i padroni siano ben accolti e tutti possano godere di un’esperienza serena e piacevole. Basta avere un po’ di pazienza, in fondo anche in Italia troveremmo strutture o magari spiagge in cui, purtroppo, i nostri piccoli o grandi amici non sono ammessi.

Allora perché arrendersi alla prima difficoltà? Vediamo quali sono le mete consigliate per andare in vacanza in Spagna con il cane!

Gijón

Conosci Gijón? Una città sicuramente dog friendly, ricca di alloggi, strutture e ristoranti in cui i cani e altri animali sono accolti a braccia aperte. Qui puoi trovare diverse spiagge pubbliche e ampi spazi dove il tuo cane può gironzolare in libertà.

Valencia

Lo sapevi che nel 2019 Valencia ha ricevuto il premio come città pet friendly grazie all’altissimo numero di spazi aperti e parchi in cui trascorrere momenti divertenti con il proprio animale da compagnia?

Con lui puoi passeggiare lungo il letto del fiume Turia, buttarti in acqua nella Playa de Pinedo e rilassarti seduto al bar in uno dei locali all’aperto. E la cosa migliore è che, grazie al clima, puoi visitare la città praticamente tutto l’anno.

Bilbao

Bilbao è una delle zone più interessanti per gli amanti delle vacanze in compagnia dei propri cani. Qui l’offerta di turismo pet friendly è altissima: parliamo di una città dove si può passeggiare insieme al proprio fidato amico alla scoperta dei luoghi più caratteristici.

Goditi i suggestivi paesaggi spagnoli, camminando lungo la via del Nervión, osservando il panorama da Palazzo Euskalduna e curiosando fra gli angoli del centro storico.

Barcellona e altre mete

Barcellona con il cane? Non male come idea! Si, perchè la città che ospita l’affascinante Basilica della Sagrada Familia è ricca di parchi e spazi pubblici dove i nostri amici pelosi possono gironzolare senza restrizioni. Anche in metropolitana non avrai problemi: i cani possono accedere a tutte le linee, pur dovendo indossare guinzaglio e museruola. Vuoi visitare le Isole Canarie, Cantabria oppure l’Andalusia con il cane? Organizzati con largo anticipo, contatta le strutture per informarti sulla possibilità di portare con te il tuo amico peloso e pianifica step by step ogni itinerario. La Spagna vi aspetta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto