Far abituare al meglio il tuo pet alla nuova casa? I principali consigli

Ti sei trasferito e il tuo animale domestico fatica ad abituarsi alla nuova casa? Scopri i nostri consigli in questo articolo.

Che tu sia in procinto di trasferirti in un appartamento più grande o in una casa spaziosa, c’è un dubbio che accomuna tutti i pet lovers: come abituare il cane o gatto alla nuova casa. Il trasloco può essere un momento eccitante per noi umani, ma per i nostri amici pelosi può essere un vero e proprio giro sulle montagne russe delle emozioni. Lasciare alle spalle il loro territorio familiare e affrontare l’ignoto può essere stressante per loro, ma non temete! Siamo qui per aiutarvi a rendere questa transizione un successo a quattro zampe.

Nel corso di questo articolo, esploreremo insieme le migliori strategie e suggerimenti per aiutare i vostri compagni a quattro zampe ad adattarsi alla loro nuova casa. Dalla creazione di un ambiente familiare al mantenimento delle loro routine quotidiane, scopriremo passo dopo passo come spostare un gatto dal suo territorio o quanto ci mette un cane ad abituarsi alla nuova casa.

Preparati ad imparare gli intricati segreti dell’introduzione graduale ai nuovi spazi, aiutandoli a scoprire le migliori aree per giocare, rilassarsi e fare i bisogni.

Come abituare il cane o il gatto alla nuova casa

Se è vero che per le persone cambiare paese, ambienti e abitazione è un grande fattore di stress – se non gestito correttamente – perché non dovrebbe esserlo per i nostri animali? Anche loro hanno le loro abitudini, i loro legami e le loro emozioni verso il contesto nel quale hanno vissuto fino a quel momento.

Come abituare il cane in una casa nuova

I cani sono creature intraprendenti e desiderose di esplorare, soprattutto quando si tratta di nuovi ambienti, soprattutto se più spaziosi (e magari con un giardino) rispetto alla loro vecchia dimora. Per agevolare il loro adattamento, ecco alcuni consigli pratici da tenere a mente.

Fare delle attività con lui nei nuovi ambienti

Per abituare il cane a una nuova casa è di vitale importanza impegnarsi in attività per farlo familiarizzare con i nuovi spazi in cui dovrà vivere. Una grande opportunità consiste nel coinvolgerlo in giochi divertenti all’aperto, come quelli che potete organizzare nel giardino. L’aspetto ludico lo stimolerà a creare un legame positivo tra momenti di gioco e gli ambienti che diventeranno la sua routine quotidiana!

Dedicagli più tempo possibile per almeno due settimane

Durante le prime due settimane, è consigliabile non lasciare il tuo cane da solo per lunghi periodi di tempo. Questo perché, essendo ancora poco abituato al nuovo contesto in cui si trova, potrebbe sentirsi spaesato e bisognoso di compagnia.

Individua l’area perfetta per la nuova cuccia

Preparati a mettere in atto le tue abilità di detective per scoprire gli angoli preferiti del tuo amico peloso! Dovrai indossare l’abito dell’investigatore e scrutare attentamente dove trascorre la maggior parte del tempo durante la giornata. Dove si accoccola più volentieri? In quale luogo si sente davvero al sicuro? Una volta ottenute queste preziose informazioni, avrai svelato il segreto per creare la sua nuova “zona cuccia”. Ecco un consiglio: se il trasportino con cui ha viaggiato ha le dimensioni adeguate, potresti trasformarlo in un comodo lettino. Almeno nelle prime settimane, rappresenterà un luogo familiare e sicuro in cui il tuo amico a quattro zampe potrà dormire sereno.

Aiutalo a familiarizzare con l’ambiente esterno

Questo aspetto riveste un’importanza fondamentale. Il tuo cane ha bisogno di esplorare e abituarsi al quartiere circostante, interagendo con gli altri cani e i vicini (soprattutto se ci sono altri amici a quattro zampe come lui). Cerca dei parchi o delle aree appositamente dedicate ai cani, dove potrete portarlo per fare nuove conoscenze. Questa esperienza favorirà notevolmente l’adattamento al nuovo ambiente.

Quanto ci mette un cane ad abituarsi alla nuova casa

L’adattamento di un cane alla nuova casa dipende da vari fattori, tra cui il suo carattere. Alcuni animali affrontano il cambiamento con maggiore facilità, mentre altri possono trovarsi in difficoltà. In questi momenti, è essenziale mostrare al tuo cane che sei al suo fianco e che insieme affronterete questa nuova avventura. Dedica il massimo tempo possibile all’animale nella nuova casa, offrigli attenzione e premi ogni sua azione positiva, così da trasmettergli un rinforzo positivo. Questo contribuirà a rassicurarlo e a rendere l’ambiente nuovo più familiare e confortevole per lui.

Ricorda che ogni cane ha il proprio ritmo di adattamento, quindi sii paziente e rispetta i suoi tempi. Alcuni cani potrebbero richiedere solo pochi giorni per sentirsi a proprio agio, mentre altri potrebbero richiedere settimane o addirittura mesi. Osserva attentamente il comportamento del tuo cane e rispondi alle sue esigenze. Con amore, pazienza e dedizione, il tuo fedele amico a quattro zampe si sentirà sempre di più a casa nella nuova dimora e si abituerà gradualmente al nuovo ambiente.

Come abituare il gatto alla nuova casa

Far abituare il gatto alla nuova casa potrebbe non essere così facile, in quanto è un animale più attaccato al suo territorio.

Anche per il gatto vale lo stesso discorso del cane, gatti diversi avranno caratteri diversi. In genere ai più docili basterà esplorare il loro ambiente per trovarsi a loro agio, mentre i più ansiosi tenderanno a muoversi compulsivamente da una stanza all’altra e a nascondersi ad ogni rumore. Ma non temere, ecco dei semplici consigli da applicare con il tuo felino (se hai bisogno di maggiori informazioni sul trasporto del tuo gatto, clicca qui).

Ridurre i livelli di stress

Spostare il gatto dal suo territorio potrebbe stressarlo. Tuttavia, esistono modi efficaci per aiutarlo ad affrontare questa situazione con serenità. Uno dei metodi più efficaci consiste nell’offrire al tuo micio coccole e attenzioni amorevoli. Questo comunicherà al tuo felino che può rilassarsi e sentirsi al sicuro nonostante il cambiamento di ambiente.

Fagli esplorare il nuovo ambiente

Offrigli l’opportunità di esplorare il suo nuovo ambiente e di familiarizzare con il territorio che lo circonda. Consentendogli di muoversi liberamente, potrà prendere confidenza con il contesto in cui si trova e sentirsi a proprio agio nel suo “nuovo” territorio.

Dedicagli del tempo e fai dei giochi insieme a lui

Dedica tempo e gioca insieme al tuo gatto per aiutarlo ad abituarsi alla nuova casa. Il tempo trascorso con te è di grande valore per lui, quindi approfittane per giocare e premiarlo con gustosi snack come rinforzo positivo per le azioni che desideri incoraggiare. Un consiglio prezioso è quello di coinvolgerlo nelle attività legate al trasloco, come farlo giocare con le scatole o fornirgli un tiragraffi e vari giocattoli, possibilmente quelli provenienti dalla sua vecchia casa. In questo modo, potrà divertirsi con oggetti familiari che già conosce bene e sentirsi più a suo agio nella nuova ambientazione.

Sei arrivato/a alla fine del nostro percorso e sei sicuramente pronta/o per affrontare al meglio il delicato momento del trasferimento con il tuo cane o gatto. Ricorda di mettere in pratica tutti i consigli che ti abbiamo fornito nell’articolo ed eviterai qualsiasi inconveniente!

Se stai cercando il compagno di viaggio ideale per assicurarti che il trasferimento del tuo amico sia gestito senza intoppi, allora cerca qualcuno che possa offrirti un supporto completo, dall’organizzazione delle pratiche burocratiche fino al benessere del tuo fedele compagno…

Vieni a scoprire chi siamo sulla nostra pagina dedicata e scoprirai perché Bliss Pet Services è la scelta migliore per garantire un viaggio tranquillo al tuo amico peloso!

19 commenti su “Far abituare al meglio il tuo pet alla nuova casa? I principali consigli”

  1. Io ho un bassotto e ho cambiato casa da poco…però ho delle mezze gg al lavoro nelle quali lo devo lasciare da solo….e la notte lo vorrei trovasse il suo spazio in giardino….come devo comportarmi…..lui ha 3 anni

    1. Ciao Davide,
      grazie per il tuo commento!
      Innanzitutto ti consigliamo di sfruttare le mezze giornate che sei a casa per farlo abituare al giardino.
      Potresti comprare una cuccia coperta, da posizionare in un angolo che è visibile dalle finestre (così tu puoi vedere lui e viceversa). Magari quando sei a casa comincia a posizionare alcuni oggetti a lui familiare proprio nella cuccia e cerca di farlo entrare (senza forzarlo, deve essere una sua esplorazione a portarlo al suo interno).
      Per il resto prova ad applicare tutti i consigli dell’articolo 🙂

      1. Buongiorno a tutti mi sono trasferita da due giorni con la mia cagnolina e ovviamente non mi molla un attimo, é sempre attenta ad ogni movimento proveniente da fuori la porta (mi sono trasferita da una casa con giardino ad un appartamento) ho provato a lasciarla da sola ma ha iniziato a piangere disperata, come posso renderle meno traumatico possibile il distacco? Grazie

        1. Ciao Giulia, per allentare la tensione può aiutare uno snack naturale essiccato masticabile.
          Ti consigliamo inoltre di organizzare gli allontanamenti gradualmente, per esempio la cagnolina può essere tenuta a distanza in casa, oppure puoi uscire di casa solo per una decina di minuti (anche rimanendo sul pianerottolo all’inizio) e rientrare, allungando di volta in volta i tempi.
          Se questi accorgimenti non funzionano, consigliamo di contattare un educatore cinofilo per aiutarla in questa delicata fase di adattamento 🙂

    2. Buona sera volevo un consiglio ciò un pitbull di 7 mesi, in casa si comporta un pochino male euforica.. Forse perché io mezza giornata non sono a casa e la lascio nel suo boxerino nel garage di casa o nel giardino, ma ciò paura x i bimbi piccoli. Eppure la faccio uscire forse poco bohh non so che fare . Cosa mi consigliate x favore. Grazie

      1. Ciao Roberto, grazie per il tuo commento. Sicuramente la socializzazione è importante e ti suggeriamo di contattare un educatore cinofilo che possa darti dei consigli su misura. Un saluto

  2. Buongiorno,
    ho una meticcia vecchiarella con il carattere del border collie, lei ha una storia bruttissima alle spalle e sta con me da 1 anno, in quest’anno ha cambiato 2 case con me e il fratello…ora se la lascio sola abbaia tutto il tempo ed è irrequieta quando nella casa precedente era calmissima…
    cosa posso fare?
    (è 1mese che sono nella nuova casa ed è sempre peggio)

  3. Ciao. Io ho un gatto di 4 anni…un certosino…vive solo con me….indipendente..esce ed entra quando vuole dalla sua porticina….ora fra due mesi circa dovrei trasferirmi IN California…e logicamente lo porto con me. Sono terribilmente ansiosa …sia per il.viaggio in aereo…ma anche per l inserimento nella casa nuova…..

    1. Ciao Elga,
      gazie per il tuo commento.
      Ti consigliamo di dare un’occhiata al nostro ebook che trovi qui nella pagina dell’articolo.

      In generale è meglio cominciare tenendo il gatto in casa per qualche giorno, così da amientarsi.
      Per il resto segui i consigli dell’ebook 🙂
      Buon viaggio

  4. Ciao,
    Ho una staffy di 8 mesi. Vivo con lei in toscana ma ogni volta che torno dai miei in puglia mangia a stento, la vedo spenta. Nella casa in puglia ha i suoi angoli ed è tranquilla.. ah dimenticavo, solamente verso il suo mangiare ha inappetenza..

  5. Salve, io ho un meticcio levriero di 9 mesi.. il prossimo inverno dovrò trasferirmi e sono un pó preoccupata per il mio cucciolo. Lui vive già in cortile, ma ha una zona riservata tutta per lui. Nella nuova casa questo non sarà possibile, avrà molto più spazio a disposizione, ma dovrà anche condividerlo con alcuni mezzi, auto trattore e attrezzi vari.. è un cane un pó diffidente e pauroso, quindi temo per la sua reazione hai nuovi rumori e con l’attrezzatura. Anche quando lo porto a passeggio basta il minimo rumore o oggetto che non conosce perché si spaventi e cerchi di scappare. Avete qualche consiglio?

    1. Ciao Renata, grazie per averci scritto.
      Non possiamo che dirti di seguire passo passo i vari punti dell’articolo e vedrai che il tuo amico a 4 zampe pian piano si abituerà al nuovo ambiente 😉

      1. Ciao .. ho un cavalier king di 3 anni e tra poco cambieremo casa.. La verità è che io vorrei che lei si abituasse fuori in veranda.. e non più dentro.. Il problema sono i troppi peli che mi lascia dappertutto.. come potrei riuscirci? Grazie

  6. Ciao sono Giusy ho un husky di 4 anni e da un mese che ho cambiato casa… lui era abituato a stare sia in giardino che a casa , purtroppo ora sta solo in appartamento e veranda… la sera piange perché vuole tornare nell’abitazione di prima come posso fare a farlo rimanere ? Aiutoo ???

    1. Ciao Giusy,
      Grazie per il tuo commento. Ci dispiace che il tuo husky piance ancora, però ci vuole tempo per farlo abituare alla nuova casa. Hai seguito tutti i passi dell’articolo? Più di questo non riusciamo ad aiutarti, è una piccola guida per i clienti che si trasferiscono con i loro amici a 4 zampe.
      Facci sapere se nel tempo migliora.
      Ciao!

  7. Salve mi chiamo Mario, ho un cucciolo di 3 mesi di beagle , è in famiglia da 2 giorni , e lo vediamo svogliato , non mangia , poco propenso al gioco , il giorno prima del viaggio verso casa , l allevatore ha fatto una vaccinazione , non so se dipende dall ansia del cane per la nuova casa, o effetti collaterlai della vaccinazione per il suo stato, non so come comportarmi aiuto

  8. Buongiorno volevo solo sapere un’informazione un anno fa ho fatto un trasloco da un paese di un abitazione condominiale da una grande città casa indipendente con giardino il mio cane è un meticcio a 12 anni volontariamente ho seguito tutta la sua procedura di avvertenze di preparazione per un trasferimento sempre rispettando l’amico a quattro zampe ad aprile dopo la Pasquetta di quest’anno 2022 una settimana prima mi è svenuto nel giardino fatto tutti gli esami al cane stava benissimo in più lui era molto vivace super attivo l’ho portato al veterinario mi ha consigliato di fare dell’ecografia al cuore la prenotazione mi è stata fatta la settimana successiva nel momento in cui Mio marito ha portato per proseguire questi raggi il cane ha avuto un arresto cardiaco ed è morto io mi scuso di questo messaggio ma sinceramente mi sto facendo 1000 colpi che inconsciamente sono sicura di aver avuto tutte le tensioni immaginabili anche troppi gli abitudini che aveva che io ero sempre a casa con lui e ho proseguito tutto ciò delle vecchie abitudine quello che mi chiedo gentilmente potrebbe essere un qualcosa da parte mia che è mancato mi potrebbe aiutarmi vorrei approfondire se è colpa mia del trasferimento o mancanza di un qualcosa involontariamente causato la supplico di rispondere a questo mio pensiero qualsiasi risposta preferisco accettare una risposta realistica e non per calmarmi il vuoto che ho è giusto adesso per la sua mancanza prendere un altro cane in questo momento a malapena fa un mese che è mancato cosa mi consiglia La ringrazio infinitamente attendo una sua risposta

  9. Buongiorno io ho 2 mici di 14 anni se avessi bisogno di cambiare casa come mi devo comportare x loro sarebbe uno trauma ? Consigli buona giornata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto