Il mio Pet avverte il cambiamento? L’esperto Risponde #1

esperto risponde

Ciao e benvuto nel primo articolo de “L’esperto risponde”. La rubrica dedicata a fornire dei consigli pratici per gestire al meglio il prima-durante e post trasferimento internazionale del proprio animale domestico.

A guidarti in questo percorso ci sarò io, Francesco Gherardi, educatore cinofilo professionista, presidente e fondatore dell’ASD RomaDogAcademy e parte del team di Bliss Pet Services.

Il primo articolo che vorrei trattare con te fa riferimento all’emotività dei nostri amici animali. Una delle domande che più spesso ci vengono poste dalle tante famiglie che vogliono trasferire i propri pet all’estero è la seguente

“Il mio animale avverte il cambiamento?”

Cercherò di rispondere in maniera chiara e diretta, in modo da offrirti un panorama esaustivo su come il tuo animale potrebbe vivere una situazione di trasferimento internazionale. Nel testo seguente trovi inoltre un paio di consigli utili per gestire al meglio questa situazione :)

Il mio pet avverte il cambiamento?

cane avverte cambiamento

Ebbene si! Il tuo pet avverte il cambiamento, un cambiamento percepito principalmente come emotivo.

Non ha le capacità cognitive per comprendere e sapere che da li a poco farà un viaggio aereo ma ha le capacità emotive e sensoriali per capire che succederà qualcosa. 

Come può capirlo? L’indizio principale risiede nei cambiamenti ambientali che avverte intorno a sé. Cambiamenti che possono essere legati a un trasloco imminente della famiglia, a una preparazione dei bagagli dei genitori, a visite di controllo dell’animale presso un veterinario.

Tuttavia, il vero cambiamento materiale lo avverte il giorno della partenza.

Il fatto di entrare in contatto con un estraneo, entrare in un mezzo che non conosce (per arrivare fino all’aeroporto) possono essere dei campanelli di allarme per lui. Niente di preoccupante, sia chiaro, ma sicuramente farà caso a questi segnali.

In questi casi l’animale può giovare molto dal modo in cui è stato abituato a gestire i cambiamenti fin da quando era piccolo. Socializzare con gli umani (estranei), frequentare ambienti nuovi, rumorosi, in maniera progressiva e graduale sono delle grandissime palestre di vita per il tuo amico a 4 zampe :)

La cosa migliore è introdurlo a tutti questi cambiamenti tramite l’assistenza di un educatore cinofilo professionista.

Ovviamente ogni animale ha un proprio carattere e delle proprie abitudini, le quali sono sicuramente importanti anche nei processi di trasferimento.

Se ora ti stai chiedendo: ma solo alcuni cani quindi possono gestire correttamente dal punto di vista emotivo il cambiamento? La risposta è NO!

Tutti gli animali sono in grado di gestire un trasferimento internazionale via aereo a livello emotivo. Tuttavia la preparazione a questo trasferimento la fanno anche i piccoli accorgimenti. Da qui il piccolo grande consiglio che ti invito a seguire e che ti svelerò ora!

Il grande ruolo del trasportinoDog with his Kennel

Come abbiamo avuto modo di spiegarti molto bene nel nostro blog negli scorsi mesi, un ruolo importante prima del trasferimento ce l’ha proprio il trasportino, all’interno del quale viaggerò il tuo animale nel suo viaggio aereo.

Lasciato aperto in casa, magari con dei cuscini o dei bocconcini, viene percepito come una vera e propria cuccia per il tuo animale. Un ambiente sicuro e confortevole in cui può riposare tranquillamente.

Questo processo di presa di confidenza con il trasportino è fondamentale, in quanto sarà il compagno di viaggio del tuo animale. Il quale riconoscerà gli odori e i giochi che gli ricordano casa!

In conclusione

Spero che il primo articolo della rubrica l’Esperto risponde ti sia servito per capire come approccia il cambiamento il tuo animale. Se dovessi avere altre domande ti invito a farmele presenti nei commenti. Sarà un grande piacere risponderti.

Non mi resta che salutarti e darti appuntamento al prossimo articolo, ciao!

Francesco Gherardi
Francesco Gherardi
Lavoro nel campo cinofilo da più di 10 anni e collaboro con Bliss Pet Services da 3. Vivo con i miei 3 amati cani Jazz, Anthea e Derabi!